Ricerca

Profilo utente

Si richiede la registrazione per accedere ad alcune funzionalità.

Entra col tuo profilo

Registrati

FAQ


1.      Come posso collaborare con il Laboratorio?

 Il nostro Laboratorio è costantemente alla ricerca di nuove energie ed esperienze che consentano di ampliare il raggio d’azione del nostro sforzo abilitante.
Professionisti, studenti, cittadini attivi possono dare un proprio specifico contributo, anche se (o forse, soprattutto per questo) non esperti di materie giuridiche. Informatici, economisti, ingegneri, letterati, esponenti del mondo dell’associazionismo possono dare un contributo che risulterà fondamentale per lo sviluppo del nostro progetto.

Per collaborare, anche a distanza, con il nostro laboratorio scrivere a  info@lider-lab.org.

 2.      Cos’è una «domanda abilitante»? Come posso proporla?

La «domanda abilitante» è la fase genetica e fondamentale di tutto il processo che segue il nostro Laboratorio. Con una «domanda abilitante», il nostro utente pone un problema, di carattere (apparentemente) non giuridico, in cui si può essere imbattuto nell’esperienza quotidiana. Qualche esempio:

«Come posso partecipare e contribuire attivamente alle decisioni del mio Comune per il risanamento del mio quartiere?»;

«Siamo un gruppo di cittadini, e siamo “pendolari”, perché ogni mattina dobbiamo viaggiare con i treni per raggiungere il nostro posto di lavoro. Vogliamo costituirci in un comitato, e vogliamo conoscere le procedure, gli adempimenti burocratici…e soprattutto le possibilità legali per incidere sulle decisioni della Regione per rinnovare i collegamenti ferroviari regionali».

«Sono un imprenditore e, prima ancora, un cittadino;  per lavoro mi sono sempre  trovato a stretto contatto con la Pubblica Amministrazione. Davvero non esistono strumenti per rendere più trasparente il procedimento, spazi in cui è possibile una partecipazione attiva…?»

Queste sono solo esempi di domande. Ogni cittadino, dopo una facile registrazione, potrà proporne di concrete e reali. In ogni caso, quelle che sono state proposte sono sufficienti a dimostrare che il «diritto abilitante» nasce dalla «realtà»…e le sue risposte tornano alla realtà.

In questo senso, il Laboratorio non svolge attività di assistenza legale, che è propria di altre esperienze, già diffuse in Italia (Legal clinics). Ogni domanda abilitante che ci viene proposta è, invece, l’occasione di definire un percorso stabile, efficace e legalmente solido mediante il quale il cittadino può «abilitarsi», in modo del tutto autonomo, all’esercizio di un diritto o più in generale di una prerogativa per soddisfare le sue aspettative. Alla risposta rivolta solo ed esclusivamente a fornire una soluzione a quel singolo profilo, il Laboratorio garantisce una prospettiva più ampia, nel senso di sviluppare le opportunità insite nel sistema per individuare questi percorsi, riproducibili da ogni altro cittadino, e non riducibili al caso concreto.

A questo link è possibile formulare una domanda abilitante, dopo aver effettuato una semplice e rapida registrazione.

 3.      Come viene selezionata la «domanda abilitante»? Come viene trattata?

I collaboratori del Laboratorio  selezioneranno la domanda e la scomporranno nelle sue questioni giuridiche e pratiche fondamentali. In altre parole, la guarderanno sotto diverse lenti, in modo tale da coglierne i diversi profili giuridici e tematici.
Anche questioni molto semplici attengono spesso ad ambiti molto diversi; in questo sta, in molti casi, la difficoltà che ha fatto nascere una necessità abilitante.
Seguendo un protocollo interno al laboratorio, i vari nuclei della domanda vengono sottoposti a tutti gli amici del centro, ovvero sia a collaboratori del laboratorio con particolari expertise, sia ad esperti o esponenti della società civile che si sono resi disponibili a collaborare con il nostro laboratorio. 

Oggi in laboratorio

Dicembre 2018

D L M M G V S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Vedi tutti gli eventi di formazione o didattica.